Background image
  • Facebook

SALDO E STRALCIO DELLE CARTELLE

10 gennaio 2019

La Legge di Bilancio 2019 ha introdotto una sanatoria dei ruoli derivanti da omesso versamento di imposte e contributi dichiarati (art. 1, commi 184 e ss., L.145/2018).

Il c.d. saldo e stralcio è riservato ai contribuenti persone fisiche che dimostrino di versare in gravi difficoltà economiche, e cioè con un ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 20.000,00, oppure per le quali, alla data di presentazione della dichiarazione di adesione, risulti già aperta la procedura di liquidazione prevista dalla cosiddetta legge sul sovraindebitamento (art.14-ter, l.3/2012) e consente di pagare le cartelle di pagamento con stralcio intero di sanzioni ed interessi di mora, corrispondendo:

  • il 16% dell’imposta e altri interessi se l’ISEE è minore di 8.500 Euro;

  • il 20% dell’imposta e altri interessi se l’ISEE è compreso tra 8.500 e 12.500 Euro;

  • il 35% dell’imposta e altri interessi se l’ISEE è compreso tra 12.500 e 20.000 Euro.

     

    Possono essere definiti soltanto i carichi trasmessi agli Agenti della Riscossione dal 2000 al 2017, derivanti da tributi dichiarati e non versati emergenti dalla liquidazione automatica della dichiarazione ex artt. 36-bis, DPR 600/73 e 54-bis, DPR 633/72.

     

    Per accedere alla definizione occorre presentare, entro il 30 Aprile 2019, il modello “SA-ST” (già disponibile sul sito dell’Agenzia Entrate-Riscossione) a mezzo PEC.

    L’importo dovuto potrà essere versato in un’unica soluzione entro il 30 Novembre 2019, oppure in massimo 5 rate di importo variabile:

  • il 35% entro il 30 Novembre 2019,

  • il 20% entro il 31 Marzo 2020,

  • il 15% entro il 31 Luglio 2020,

  • il 15% entro il 31 Marzo 2021;

  • il 15 % entro il 31 Luglio 2021.

    Entro il 31 Ottobre 2019, l’Agenzia Entrate-Riscossione comunicherà al contribuente la liquidazione degli importi dovuti, oppure, in caso di mancanza dei requisiti per accedere alla definizione, il diniego: in questo caso, la domanda sarà considerata automaticamente una richiesta di accesso alla “rottamazione ter” (art.3, DL 119/2018.

    Restiamo a disposizione per ogni possibile chiarimento e porgiamo cordiali saluti.

Archivio news

 

News dello studio

gen14

14/01/2019

CEDOLARE SECCA SU IMMOBILI COMMERCIALI: PRIMI CHIARIMENTI

Facciamo seguito alla ns del 10 scorso per precisare che, vista la rigidità della disposizione contenuta nell’art.1, comma 59, della Legge 145/2018, i vantaggi possibili connessi all’estensione

gen14

14/01/2019

NUOVO REGIME FORFETTARIO ANCORA IN CERCA DI CHIARIMENTI

Facciamo seguito alla nostra circolare del 10 scorso, per precisare quanto segue. Il nuovo articolo 1, comma 57, della legge 190/2014 non brilla certamente per chiarezza, cosicché per alcuni

gen10

10/01/2019

RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI 2019

Prevista dalla Legge di Bilancio 2019 la rivalutazione dei terreni e partecipazioni; in particolare, i commi 1053-1054 consentono di rideterminare il costo di acquisto di terreni edificabili e terreni

News

gen10

10/01/2019

Nuova tassonomia XBRL per i bilanci 2018

Con comunicato pubblicato sulla Gazzetta

gen16

16/01/2019

Banca estera con stabile organizzazione: possibile la nomina del rappresentante fiscale

La banca estera che detiene in conto proprio

gen17

17/01/2019

Smart working: priorità per lavoratrici madri e caregivers

La legge di Bilancio 2019 in tema di smart